Per voglia e non per necessità!

Quello che serve, si dice spesso, è un nuovo modo di fare politica, ma cosa significa?

Significa prima di tutto mettere al centro della propria attenzione la persona e le sue esigenze, ma anche questo pare troppo scontato! Si è scontato, ma si vede  concretizzato molto poco spesso; i cittadini pensano che la politica sia un mezzo dei politici e dei partiti di provedere alle proprie esigenze, ahimè per un certo tipo di persone questa cosa è vera! La sfiducia nella politica “ufficiale” è vivamente percepibile, se si interogano delle persone per strada la frase più ricorrente è: “destra sinistra sono tutti uguali, a me della politica non importa più nulla, non vado neanche a votare”. Questo è un punto pericolosissimo, così le democrazie mostrano la loro crisi, una crisi creata da una politica di persone ben poco interessate al bene comune e molto interessate alla politica come strumento per fini propri. In questa dicotomia noi di Senago Bene Comune ci inseriamo, sulla differenza tra “Comune” e “Proprio” e più in esteso “Privato”! Senago non vuole diventare per noi un terreno privato posseduto da persone intente ad amministrare per il bene di pochi. Questo esempio di cattiva politica è da rifiutare, noi abbiamo deciso di opporci a questo tipo di malcostume in prima persona, impegnando le nostre energie e la nostra voglia di fare: è sbagliato fuggire dalla politica ed è giusto cercare di innovarla, di rivoluzionarla.

In risposta a tutta la politica dello scorso biennio, una politica, che ha piano piano eliminato tutta una serie di piccoli servizi utilissimi all’insieme della cittadinanza, vogliamo difendere quello che per noi è il bene più prezioso cioè il territorio di Senago visto come insieme di ambiente, persone, cultura, energie vitali. Il nome della lista richiama l’impegno concreto, ogni parola che lo compone ha una preganza particolare, prediamo ad esempio l’aggettivo “comune“: esso rappresenta, nella sua etimologia, una cosa appartenente a tutti, riguardo alla quale ogni persona agisce al fine di proteggerla. Il Bene comune, dunque, implica una partecipazione del singolo per la comunità (ma anche impegno della comunità per il singolo che ha davvero bisogno). Partecipazione come democrazia, come amore per il posto in cui si vive!  Solo così, con un avvicinamento di tutti gli interessati alla politica si può davvero giovare alla comunità e costruire una fiducia vera e forte. Non vogliamo essere amministratori chiusi nel palazzo, ma rappresentanti del popolo che elegge e possiede la sovranità. Non è brutto richiamare quelle belle parole, che aprono la nostra Costituzione, spesso maltrattata e offesa da una massa di persone capace solo di urlare alla folla.

Noi abbiamo voglia di ripartire e darci da fare, non ne sentiamo la necessità per i nostri interessi personali… E voi, popolo di Senago, avete voglia di cambiare?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...