Faccia a Faccia o Voltafaccia ?

Ieri sera si è svolto l’atteso confronto tra i candidati Sindaci di Senago, a mio parere è stata una serata molto interessante, infatti si è avuto modo di cogliere gli aspetti principali che caratterizzano i diversi schieramenti, e ogni candidato ha avuto modo di esprimere le proprie idee riguardo ai principali temi di attualità. La serata è trascorsa leggera, e in seguito a diversi interventi c’è stato anche il convinto applauso della platea. Tutto è filato più o meno liscio fino a quando, con un intervento platealmente scorretto, una leghista non ha spinto la discussione sulla questione del “campo nomadi” abusivo. È stato un intervento studiato proprio per alzare i toni, per portare la discussione lontano dai problemi di Senago, da quel momento la parte della platea di fede leghista (specialmente un signore grande e grosso con una voce potente come quella di un cantante lirico) non ha fatto altro che urlare, e buttarla in caciara, terreno evidentemente caro alla destra che sostiene il candidato della lega. Solo dopo diversi minuti si è potuti tornare a discutere di argomenti importanti, anche grazie all’intervento degli altri candidati sindaci che hanno chiesto di abbassare i toni. Il comportamento scorretto, arrogante e maleducato tenuto anche stasera dai simpatizzanti e dai candidati della coalizione che sostiene il sindaco della lega è l’ennesima dimostrazione che per qualcuno è più importante identificare il nemico da odiare, e poi basare la propria campagna elettorale sull’odio e sulla paura (per non parlare degli insulti e delle minacce dispensati a piene mani) piuttosto che sui programmi.
Questa l’unica nota stonata di una bella serata dove il nostro candidato Sindaco Stefano Palazzolo ha dimostrato ampiamente di essere un “non politico”, ha utlizzato un linguaggio schietto da padre di famiglia per proporre le nostre idee, basate su pochi concetti fondamentali e importantissimi, stop al consumo di territorio, no alle tangenziali e ad altro cemento o asfalto, no alle vuote promesse elettorali, si ad una città lenta a misura di uomo, donna, giovane o anziano, si alla solidarietà a chi si trova in difficoltà, si ai servizi, si alla partecipazione, si all’impegno per trasformare Senago, e farla diventare un comune all’avanguardia su tutti i temi legati alla sostenibilità.
Questo è il nostro impegno, l’impegno che ognuno di noi si è preso in carico e Stefano ieri sera ha dimostrato tutta la nostra tranquillità.
Un grazie a lui ed un grazie a tutti i cittadini che sono intervenuti.

leggi anche l’Articolo sul CittadinoMB

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...