L’ACQUA E’ UN DIRITTO UMANO

Acqua bene comune

Purtroppo, a quasi due anni dai Referendum sull’Acqua Pubblica, le richieste e le decisioni del popolo sovrano italiano vengono ancora disattese.

Per questa ragione i cittadini della Comunità Europea si stanno mobilitando. Come dichiarato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite l’acqua è un diritto umano inalienabile ed invece contro ogni logica è anch’essa trattata come una qualsiasi merce con cui alcune multinazionali guadagnano ingenti profitti.

Invitiamo tutti i cittadini a far sentire la propria voce per un diritto che abbiamo recentemente riconquistato e ribadito con una enorme partecipazione popolare. Anche Sinistra Senago aderisce a questa campagna e sostiene la necessità che gli stessi comuni si adoperino perché le amministrazioni locali, le più vicine ai cittadini, si facciano ulteriore elemento di pressione per denunciare questa situazione.

Tutte le informazioni su questa campagna europea si trovano al sito dell’acqua pubblica europea: www.acquapubblica.eu.

Di seguito e in allegato l’appello ai sindaci, che inviamo anche al nostro Comune di Senago

Proposta di iniziativa dei cittadini europei: “Acqua potabile e servizi igienico-sanitari: un diritto umano universale L’acqua è un bene comune, non una merce!”.

———————————–

Cari sindaci,

l’impegno per la gestione pubblica del servizio idrico da parte degli Enti locali e del Forum nazionale dei movimenti per l’acqua bene comune continua anche in Europa, dopo lo straordinario risultato referendario del giugno 2011 e la recente ammissione da parte della Corte di Appello di Roma della richiesta di referendum propositivo regionale sulla proposta di legge d’iniziativa popolare promossa dai Comuni della Regione Lazio.

Ora abbiamo l’opportunità d’incidere sul piano legislativo attraverso l’Iniziativa dei cittadini europei (ICE). Strumento introdotto dal Trattato di Lisbona ed entrato in vigore nel mese di aprile 2012, l’ICE consente ai cittadini e alle organizzazioni della società civile di proporre alla Commissione europea un’iniziativa legislativa raccogliendo in un anno un milione di firme in almeno sette Paesi dell’Unione europea.

Il sindacato europeo dei servizi pubblici EPSU intanto ci informa che l’ICE per l’acqua pubblica è praticamente arrivata al traguardo: un milione e mezzo di firme raccolte. Tra i Paesi dell’Unione, Germania, Austria, Belgio, Slovacchia, Slovenia e Lussemburgo sono riusciti a raggiungere la soglia minima. Manca il nostro Paese. Siamo a poco più di 37.000 firme rispetto alle 55.000 necessarie.

Non essendo ancora conclusa la raccolta delle firme, non possiamo permetterci di non centrare l’obiettivo. Pertanto, da oggi alla fine di giugno dobbiamo riuscire a raccogliere altre 20.000 firme. Per questo è necessario impegnarsi e invitare i nostri concittadini a firmare l’iniziativa legislativa direttamente su www.acquapubblica.eu

Ancora un piccolo sforzo, dunque. Con il sostegno alla proposta saremo in grado di affermare in Europa il principio “acqua bene comune, diritto universale” e la gestione pubblica del servizio idrico.

*Coordinamento Nazionale Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e la Gestione Pubblica del Servizio Idrico*

Segreteria Operativa Forum dei Movimenti per l’Acqua

Via di S. Ambrogio n.4 – 00186 Roma

Tel. 06/97615507 Fax 06 68136225

Lun.-Ven. 10:00-19:00;

e-mail: segreteria@acquabenecomune.org

Sito web: www.acquabenecomune.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...