Nel PGT, un brutto futuro per la scuola di Senago

Intestazione PGT

Il Consiglio Comunale di Senago ha ormai adottato il Piano di Governo del Territorio.

All’interno del lungo documento, un trafiletto racconta della progettata “ristrutturazione” dell’edilizia scolastica.

Purtroppo gli amministratori non hanno mutato le loro intenzioni, preannunziate nei documenti preparatori: nel Piano definitivamente adottato viene confermata la perniciosa intenzione di dismettere gli undici plessi scolastici e sostituirli con tre mega-complessi.

Si legge infatti nel Piano di Governo del Territorio: “Il primo obiettivo è la ristrutturazione del sistema scolastico dell’obbligo, oggi diviso in undici sedi, da sostituire con tre poli a Senago, Castelletto , Papa Giovanni. La realizzazione dovrà essere attuata con project financing o leasing in project, alienando le aree con le sedi di volta in volta dismesse, che formano un’ulteriore fonte di finanziamento”.

Il progetto non tiene conto dell’importanza di avere scuole distribuite sul territorio e vicine ai cittadini. Comporta l’edificazione di edifici-monstre che attireranno traffico attorno ad essi. Pensate ad un’uscita da scuola in un giorno di pioggia: sarà il delirio.

Questo pessimo progetto non tiene conto del dimensionamento scolastico: a Senago esistono due Istituti. Se si prevedono tre complessi scolastici, come si pensa che coabiteranno i due Istituti in uno dei complessi?

Piccolo è bello, grande no: ma con il grande, si risparmia. Meno palestre, meno locali mensa, meno laboratori. Ma come vivranno i bambini ed i ragazzi? Quanto saranno affollati i locali comuni?

Gli amministratori forse vogliono fare cassa: “alienare le aree” vuol dire vendere undici terreni e impegnarne solo tre. E come verranno costruiti gli edifici nuovi?

Sappiamo che siamo in crisi, ma affrontare così la terribile situazione dell’edilizia scolastica è veramente una follia. Gli amministratori non si sono mostrati né capaci né desiderosi di cambiare idea nonostante le osservazioni negative ricevute.

Non resta da sperare che non siano mai capaci di realizzare quello che il PGT stabilisce.

Viene da chiedersi: ma si sono resi conto di che cosa hanno deciso? Ne hanno discusso? Oppure hanno solo pensato alla cassa ed ai volumi edificabili, dimenticando bambini e ragazzi?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...