Senago non deve andare a pezzi

A pezzi

Ormai lo sanno tutti: la Giunta Fois è in bilico, forse cadrà tra pochi giorni.
Il motivo: la maggioranza che sostiene il sindaco ha problemi di coesione. Esattamente, il PD, che sostiene Fois, è spaccato al proprio interno e due consiglieri di questo partito hanno deciso da tempo, senza dirlo chiaramente, di togliergli la fiducia.
Se non verranno convinti questi due consiglieri, Fois sarà senza maggioranza e dovrà dimettersi.

Se si dimetterà, arriverà un commissario prefettizio e guiderà il Comune verso nuove elezioni.
Sembra un déjà vu: chi non si ricorda del capitombolo della giunta Rossetti e del susseguente commissariamento?

I cittadini di Senago non si meritano questo ceto politico.
Gli uomini politici sembrano presi dalle loro faide, a volte condotte alla luce del sole, altre volte in complotti segreti.
Ma questi politici hanno pensato ai cittadini?
Hanno pensato che senza una giunta nessuna Istituzione locale contrasterà più le vasche? Che il bilancio verrà approvato da un commissario che risponderà solo al prefetto? Che non potrà essere approvato il Piano Diritto allo Studio? Che non si risolverà mai la storia infinita della Casa della Salute?

Si potrebbe continuare a lungo. Ma è importante aggiungere questa domanda: i politici del PD o della destra, che governano o hanno governato, che si sono accapigliati tra di loro, nella Giunta Rossetti prima e nella Giunta Fois adesso, che cosa pensano che i cittadini faranno, quando dovranno andare a votare?
Forse saranno nauseati; oppure disperati.
Non è evidente il solco che questa brutta vicenda scava ancora più profondamente tra cittadini e ceto politico?

Facile, a questo punto, vestirsi da Cassandra: la partecipazione al voto crollerà e/o il voto andrà al nuovo populismo del Movimento Cinque Stelle.
In ogni caso, che le elezioni vengano vinte da quest’ultimo partito, o dalle destre, o dal PD, è facile prevedere che Senago sarà ingovernabile, a meno che un partito solo non prenda la maggioranza assoluta e governi da solo. Il che non sembra plausibile. E se anche il PD governasse da solo, non garantirebbe alcuna stabilità, poiché è dilaniato dalle correnti interne.
A chi dobbiamo affidarci?

Eppure, dopo la possibile caduta di Fois (fallimento che non è giusto augurarsi), dopo il commissariamento, dopo le nuove elezioni, Senago continuerà a vivere, per fortuna. I bambini continueranno ad andare a scuola, i negozianti ad alzare le saracinesche, il panettiere a fare il pane…

Noi vogliamo però che dalla fontanella del parco si possa bere acqua pulita; che possano essere cambiate le lampade dei lampioni quando occorre; che a Senago si possa vivere, lavorare, studiare, senza essere assediati dal traffico o dal cemento; che la ‘ndrangheta, già penetrata in Comuni vicini, non metta piede in città. E molto altro ancora.

Occorre allora cambiare radicalmente la mentalità con la quale i partiti arrivano o vogliono arrivare al governo della città.
Occorrono persone che non vogliano partecipare al balletto in maschera.
Cioè occorre una nuova sinistra seria, onesta, limpida. Che mantenga una parola data.
Che tenga lealmente un’alleanza.

Se non si potranno evitare nuove elezioni, ma anche se la giunta Fois dovesse farcela (per ora), questo è l’impegno che prendiamo adesso, con Sinistra Senago.
Cittadini che partecipano attivamente alla vita pubblica: ecco che cosa devono essere i politici.
Ecco che cosa è e sarà Sinistra Senago, movimento plurale e democratico, fuori e dentro le istituzioni.

Annunci

3 commenti su “Senago non deve andare a pezzi

  1. Pingback: Senago: consiglio comunale deserto per due volte, la giunta Fois a rischio commissariamento | SinistraSenago

  2. Concordo! Non ci sono parole per identificare queste persone che si nascondono dietro presunte giustificazioni o addirittura non giustificandosi, fregandosene bellamente delle istituzioni e di conseguenza di tutti noi cittadini ai quali, a suo tempo, hanno chiesto il voto.Se fossero persone vere perchè non presentare una mozione di sfiducia al Sindaco e a tutta la sua Giunta con motivazioni reali. Ma sono solo dei quacquaraqua che non concluderanno mai niente, gia’ verificatosi in passato, nè ora, nè in futuro! Mi auguro che il PD a Senago non li rimetta più in lista per le prossime elezioni. (purtroppo esiste gia’ il precedente del non affidabile peperoncino) ! Che diano spazio a gente nuova e pulita, senza intrallazzi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...