Un astensionismo voluto

Dopovuoto

Le ultime elezioni amministrative hanno confermato un dato inequivocabile: sempre meno persone vanno a votare. I ballottaggi hanno fatto registrare un’affluenza alle urne del 50% circa.
Ed i numeri continuano a scendere; sia che guardiamo le elezioni politiche, che le amministrative, la tendenza è chiarissima.

I motivi della disaffezione al voto si possono ricollegare alla diffusa corruzione politica, ma anche alla sensazione di non poter davvero influire sulle scelte. “Tanto, fanno sempre quello che vogliono loro”, è la frase più ricorrente tra i cittadini sfiduciati.
Se la tendenza al declino della partecipazione popolare al voto proseguirà, andrà a votare solo una piccola élite integrata, inclusa, che segue la politica; ora, proviamo a mettere questo dato con i pessimi progetti di legge elettorale del Governo, che taglia brutalmente la rappresentanza delle minoranze in Parlamento: il risultato sarà che un’esigua minoranza di elettori delegherà ad un governo amico la conduzione unidirezionale del Paese.

Il mondo politico, con poche eccezioni, intanto, non si cura affatto dell’astensionismo, proseguendo nei comportamenti che lo causano: i sistemi corruttivi sono radicati, i luoghi del potere sono spesso sede di sordidi accordi, compravendite, coltellate alle spalle.

E il popolo italiano è sempre più nauseato.
Allora è chiaro: non è vero che ai politici non importa. Si tratta di un disegno, di una direzione strategica. Lo stesso Renzi ebbe a dichiarare (due anni fa, in Emilia Romagna) che non gli importava quanti andavano a votare, l’importante era vincere.
Ecco, appunto.
Questo è il pensiero di chi ha usa dire che ascolta tutti, poi decide lui.
Non dovrà rendere conto che ad una infima minoranza di elettori, una lobby di benestanti.
Forse la democrazia è un’altra cosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...