Le barricate di Gorino

barricate-a-goro

A Gorino, frazione di Goro, provincia di Ferrara, gli abitanti locali hanno fatto le barricate per impedire che in un locale ostello venissero ospitati venti rifugiati: dodici donne ed otto bambini.
Le autorità di pubblica sicurezza li hanno lasciati fare. Il prefetto ha dichiarato: “Non potevamo certo manganellare i manifestanti”.
Che buon cuore.
Così, i rifugiati sono stati portati altrove.
Pieno successo dei manifestanti.

Molti “comprendono”, trovano scusanti: la crisi economica, la povertà, l’insoddisfazione.
Il sindaco di Goro non ha voluto condannare. Renzi non ha voluto condannare.

In questa generale eclissi dell’umanità, in questo furbesco occhiolino ai peggiori istinti da parte di chi gestisce i poteri dello Stato, unico elemento che allevia lo sgomento e la ripugnanza per questi atti è la considerazione che per fortuna non tutti sono come i protagonisti dell’eroico respingimento di donne e bambini in fuga dalla miseria.
Per fortuna c’è gente come quella di Lampedusa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...